VISITARE IL DESERTO DEL WADI RUM

Quando si parla di Giordania il pensiero va sicuramente a Petra. Ma oltre a questo meraviglioso sito, dalla bellezza indiscussa, la Giordania ha molto altro da offrire.

Ad esempio non tutti sanno che in questo paese è presente un meraviglioso e particolarissimo deserto: il Wadi Rum.
Il deserto del Wadi Rum si esende nel sud della Giordania e dista cira un’ora da Aqaba.
È invece necessaria circa un’ora e mezza di auto arrivando da Petra.

Come ho già scritto nell’articolo su come organizzare un viaggio in Giordania, il modo migliore per spostarsi è sicuramente noleggiare un’automobile.

Anche al Wadi Rum è possibile arrivare in auto. La strada per arrivarci è ampia e asfaltata. Ci si arriva tranquillamente anche con una citycar, per intenderci.

Per visitare il deserto del Wadi Rum bisogna affidarsi ad uno dei tour operator locali, i quali vi offriranno la possibilità di visitare il deserto a bordo di un fuoristrada o con una passeggiata in cammello.

Io ho deciso di affidarmi a Visit Wadi Rum e tra le varie opzioni disponibili ho scelto la visita di un giorno intero, con tanto di pernottamento. Scelta che si è rivelata azzeccatissima!

Come già detto, al Wadi Rum si arriva comodamente in macchina. C’è un grande parcheggio proprio all’ingresso del villaggio, dove potrete lasciare la vostra auto e dove potrete incontrarvi coi ragazzi con cui avrete preventivamente prenotato il tour.

 

QUANTO COSTA E QUALE TOUR SCEGLIERE?

Quale tour scegliere dipende un po’ da quello che volete fare e da quanto tempo avete a disposizione.
Il tour in cammello sicuramente è molto suggestivo, ma può essere molto stancante, soprattutto quando le temperature si alzano.

Il tour in fuoristrada, a mio parere, consente di vedere molto di più. Inoltre tra uno spostamento e l’altro, viaggiando all’aperto sul retro, si prende anche un po’ d’aria, il che non guasta.

Il prezzo lo fate voi, secondo le vostre preferenze ed esigenze.

I costi, infatti, variano in base alla tipologia di tour che fate, alla durata e all’eventuale pernottamento, che include anche la cena e prima colazione.

 

24 ORE NEL WADI RUM:

Avendo scelto il tour di un giorno intero, siamo arrivate al Villaggio del Wadi Rum di buon mattino.
Abbiamo subito incontrato Eid che, dopo averci presentato suo fratello Shteiwi, il nostro driver, ci ha illustrato brevemente il percorso che avremmo fatto.

Poi la partenza: finalmente l’avventura nel deserto stava iniziando!

Gli scenari e i colori che ho visto con i miei occhi durante quella giornata, non li dimenticherò mai. Ogni foto scattata era perfetta così, senza bisogno di nessun tipo di ritocco.

Nel Wadi Rum vi attenderà un paesaggio lunare. Avrete  la sensazione di essere sbarcati su Marte. Sabbia rossa e rocce sullo sfondo. Dune e canyon. Scenari unici e suggestivi.

Ad ogni principale punto di interesse il nostro driver si è fermato e ci ha fatto scendere, dandoci la possibilità di goderci il luogo e scattare tutte le foto che volevamo.

Poi una piccola sosta sotto un tendone (ce n’è uno in ogni punto di interesse), dove puntualmente ci veniva offerto del tè, e si ripartiva.

All’ora di pranzo abbiamo accostato nei pressi di una roccia, per ripararci dal sole, che iniziava davvero a picchiare, e ci sono state consegnate le lunch box: pane tipico, tonno, verdure, formaggio, acqua e un paio di snack dolci.

Abbiamo fatto una bella pausa rilassante prima di rimetterci in marcia verso gli altri luoghi incredibili del Wadi Rum.

Tutto il pomeriggio è proseguito alla scoperta di scenari sempre diversi e sempre incantevoli fino all’arrivo al nostro campo tendato. Ebbene sì, abbiamo dormito una notte nel deserto.

Per vivere appieno la magia del deserto consiglio vivamente di pernottare almeno una notte in una tenda.
È un’esperienza che merita di essere fatta una volta nella vita e che, vi assicuro, non dimenticherete mai.
Dopo esserci fatte una doccia (eh sì, se ve lo stavate chiedendo sappiate che nei campi tendati ci sono i bagni) ed esserci gustate un tramonto tra le rocce, ecco giunta l’ora di cena. Con gli altri ospiti ci siamo ritrovati sotto il tendone del campo per condividere un grande buffet: tante verdure, pane, carne e riso in abbondanza.

Dopo cena ci siamo riuniti tutti intorno ad un falò a bere tè e ad ammirare le stelle.
Il cielo era limpidissimo e se ne vedevano veramente un’infinità. Era la prima volta che riuscivo a vederne così tante, finalmente senza l’inquinamento luminoso presente in città, nella pace più assoluta.

La notte nella tenda, che un po’ mi spaventava, è passata senza intoppi. Non ho mai avuto la sensazione di paura né mi sono mai sentita in pericolo.
[Le tende sono rialzate rispetto al livello della sabbia, quindi è improbabile che eventuali insetti entrino al suo interno.]

Sveglia puntata prestissimo per ammirare l’alba. La più bella mai vista.

Colori stupendi e pace tutt’intorno.

Poco dopo aver fatto colazione Shteiwi ci ha riaccompagnato al villaggio, dove abbiamo recuperato la nostra automobile e proseguito il nostro viaggio.

Visitare il deserto del Wadi Rum è sicuramente una delle esperienze imperdibili e che meritano di essere vissute durante un viaggio in Giordania.

 

Informazioni e consigli utili:

– Nel deserto non c’è internet né campo per le telefonate. Preparatevi a vivere una giornata immersi nella natura. Mettete il telefono in modalità aereo e godetevi il momento.
– Nel campo tendato non c’è elettricità, fatta eccezione per due o tre ore durante la cena, momento in cui viene acceso un generatore di corrente.
– Approfittate del generatore per ricaricare i cellulari o le batterie delle eventuali fotocamere. (Consiglio sempre di mettere in valigia prese multiple o ciabatte).
– Non dimenticate di portare un Power Bank: non si sa mai.
– Portate con voi una felpa o un maglioncino. Nel deserto c’è sempre un po’ di escursione termica durante la notte.
– Per le informazioni dettagliate sulle tipologie di tour e costi vi consiglio di visitare www.visitwadirum.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *