La Lapponia è una zona meravigliosa che merita di esser visitata almeno una volta nella vita durante l’inverno. 

Come forse già saprai la Lapponia non fa parte di un solo stato ma è divisa tra Finlandia, Svezia e Norvegia.

In questo articolo farò riferimento alla Lapponia Finlandese, quella di Babbo Natale per intenderci, nella quale ho soggiornato personalmente.

camping abbandonato in lapponia finlandese

Fino ad un anno fa arrivare in Lapponia finlandese era un po’ complicato, bisognava fare scalo ad Helsinki, oppure una volta arrivati nella capitale finlandese si poteva scegliere di proseguire in bus o in treno. Da quest’anno (inverno 2023-2024) le compagnie low cost sono venute in nostro aiuto, proponendo tratte dirette da diverse città italiane proprio per la “capitale della Lapponia”, Rovaniemi.

Se sei qui probabilmente anche tu ti stai apprestando ad organizzare il tuo prossimo viaggio invernale in Lapponia, o semplicemente stai dando un’occhiata per un’eventualità futura.

Sono certa però che ti stai chiedendo se sia possibile guidare in Lapponia Finlandese in inverno

È una domanda che mi hanno fatto in molti sia durante che dopo il mio viaggio.

Lo confesso, mi sono posta anche io il quesito prima della partenza. Per me certe destinazioni sono assolutamente da vivere con la libertà che solo un viaggio on the road può garantire e se mi conosci un po’ sai che amo questa tipologia di viaggio.

A proposito, se non vuoi perderti tutti i miei viaggi perché non vieni a seguirmi anche su instagram?

tramonto dallo specchietto dell'auto su un fiume della lapponia finlandese

In effetti, però, tutti i viaggi che ho seguito sui canali social fatti da altri viaggiatori negli ultimi anni, prevedevano transfer privati o spostamenti in bus. Molte volte invece il gruppo non si spostava troppo da una determinata località.

La mia intenzione invece era quella di girare un po’, farmi un’idea dei vari paesaggi e delle atmosfere per poi magari tornare in futuro a godermi al massimo i posti che ho preferito o esplorarne di nuovi.

Viaggiare on the road, come ho già detto, per me ha sempre quel qualcosa in più. Ci si sente autonomi e liberi di spostarsi seguendo i propri ritmi o improvvisando eventuali fuori programma. 

Cercando quindi notizie su come fosse guidare in Lapponia finlandese in inverno, non ho trovato molto materiale in rete che mi tranquillizzasse. La voglia di esplorare questa terra però era talmente forte che ho deciso di noleggiare comunque un’auto. 

Essendo in questo articolo do per scontato che sei una persona avventurosa, abituata a guidare e che non si spaventa di mettersi al volante anche in situazioni diverse da quelle a cui si è abituati tutti i giorni.

Se così non fosse, se non te la senti di guidare sulla neve o sul ghiaccio, se vai in panico nel caso in cui dovesse iniziare a nevicare e preferisci che siano altri a guidare per te, mi dispiace ma non posso aiutarti.

Se invece fai parte della prima categoria e vuoi sapere com’è stata la mia esperienza e se te la consiglio continua a leggere.

Ti do subito una buona notizia: guidare in Lapponia finlandese in inverno è assolutamente possibile, chiaramente con qualche piccola accortezza.

Partiamo subito con la prima cosa da fare: la scelta dell’auto. 

Arrivando in aereo a Rovaniemi troverai numerose società di autonoleggio, proprio come accade in ogni altro posto e quasi tutti hanno l’ufficio per il ritiro nel terminal. 

Ti consiglio di effettuare la prenotazione da casa, prima di partire, utilizzando uno dei tanti comparatori online per valutare la compagnia con il miglior rapporto qualità prezzo.

È molto importante scegliere un’automobile sicura, soprattutto se il programma è quello di percorrere tanti km. Eviterei di prendere una citycar, meglio optare per un Suv.

Le strade, anche se innevate e (soprattutto) ghiacciate, sono ampie e quasi sempre pianeggianti, almeno quelle principali. Fai sempre molta attenzione e non sottovalutare mai il ghiaccio.

In Lapponia le temperature scendono di molti gradi sotto lo zero e anche se una strada ti sembrerà apparentemente pulita, nasconderà quasi sicuramente un sottile e invisibile strato di ghiaccio. 

La parola chiave dunque è sempre prudenza!

L’insidia più grande, non smetterò di ripetertelo è il ghiaccio. Non voglio spaventarti, ma solo aiutarti a non commettere errori che potresti fare involontariamente. Il ghiaccio infatti avvolgerà tutto il veicolo soprattutto durante la notte o nei periodi di prolungata inattività. Dunque attenzione a non azionare i tergicristalli se è presente del ghiaccio sul parabrezza o sul lunotto e fai attenzione durante l’apertura degli sportelli, dei cristalli e soprattutto del baule, qualora sopra fosse presente l’antenna. 

Lo so che sembrano delle banalità, ma non vorrei che per una sciocca disattenzione rovinassi l’auto con il conseguente pagamento dei danni alla riconsegna.

Una cosa che molte persone mi hanno chiesto riguarda le ore di luce, in inverno davvero poche.

Io ho visitato la Lapponia finlandese ad inizio gennaio e dunque durante la notte polare, in quel periodo meraviglioso le ore di luce sono le minori in assoluto, ma non per questo è un periodo che ti sconsiglio.

Anzi, ti assicuro che organizzandoti bene con gli spostamenti le ore di luce sono sufficienti a farti viaggiare quasi sempre con un’illuminazione accettabile.

Non c’è bisogno poi di avere necessariamente un’auto 4×4. In inverno gli autonoleggi forniscono in automatico pneumatici da neve con tanto di chiodi, ottimi per affrontare le strade ghiacciate (ricordalo sempre: il ghiaccio anche se non si vede è ovunque).

Il territorio finlandese, come ti ho già accennato, è praticamente tutto pianeggiante, per cui non c’è da aver paura di strapiombi o strade scoscese perché non ce ne sono.

Restano poi naturalmente sempre valide le regole di buonsenso: sii prudente, rispetta i limiti e mantieni sempre le distanze di sicurezza. Anche se a dire il vero non dovresti trovare traffico quasi mai se ti allontani da Rovaniemi.

Potresti però incorrere in simpatiche renne che attraverseranno improvvisamente la strada, noncuranti del pericolo. Presta sempre la massima attenzione ed evita di distrarti.

Un’altra informazione che mi sento di darti, per me di fondamentale utilità, è che il cellulare prende praticamente ovunque. Avevo campo anche nelle foreste o nelle strade più remote e questo per me è un valore aggiunto che infonde sicurezza, perché in caso di qualsiasi necessità non si sarà mai isolati.

Come avrai capito se volevi un consiglio da me sul noleggiare o meno un’auto, la mia risposta è assolutamente sì.

Oltre ad offrirti la più totale libertà e nessun vincolo di orari, ti permetterà di scoprire posti che a bordo di un bus o un transfer, magari condiviso, non potresti mai riuscire a vedere.

Spero di averti aiutato a chiarire ogni dubbio e ti auguro una fantastica esperienza in Lapponia finlandese, vedrai, ti piacerà tantissimo.

Vuoi fare fare un’esperienza particolare? Prova a dare un’occhiata a com’è dormire in un igloo di vetro in Lapponia.

Se hai trovato l’articolo utile condividilo con chi pensi ne possa avere bisogno e se vuoi farmi sapere com’è andato il tuo viaggio ti aspetto nei commenti.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia Un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *